29 Dicembre 2020

Bosco Verticale a Milano

0 Commenti

Il primo esempio di 'Bosco Verticale' (il Bosco Verticale) è stato inaugurato nell'ottobre 2014 a Milano in zona Porta Nuova Isola, nell'ambito di un più ampio progetto di ristrutturazione guidato da Hines Italia. Il Bosco Verticale di Milano è composto da due torri di 80 e 112 metri, che ospitano 480 alberi grandi e medi, 300 piccoli alberi, 11,000 piante perenni e di copertura e 5,000 arbusti. L'equivalente - su una superficie urbana di 1,500 mq - di 2 mq di bosco e sottobosco.

Bosco Verticale a Milano

La Foresta verticale è un concetto architettonico che sostituisce i materiali tradizionali sulle superfici urbane utilizzando la mutevole policromia delle foglie per le sue pareti. L'architetto biologico si affida a uno schermo di vegetazione, avendo bisogno di creare un microclima adatto e filtrare la luce solare, e rifiutando il ristretto approccio tecnologico e meccanico alla sostenibilità ambientale.

Bosco Verticale a Milano

Il Bosco Verticale aumenta la biodiversità. Promuove la formazione di un ecosistema urbano dove vari tipi di piante creano un ambiente verticale separato, ma che funziona all'interno della rete esistente, in grado di essere abitato da uccelli e insetti (con una stima iniziale di 1,600 esemplari di uccelli e farfalle). In questo modo costituisce un fattore spontaneo di ripopolamento della flora e della fauna della città.

Bosco Verticale a Milano

Il Bosco Verticale aiuta a costruire un microclima ea filtrare le particelle fini contenute nel Ambiente urbano. La diversità delle piante aiuta a sviluppare il microclima che produce umidità, assorbe CO2 e particelle, produce ossigeno e protegge dalle radiazioni e dall'inquinamento acustico.

Bosco Verticale a Milano

Il Bosco Verticale è un metodo anti-sprawl che aiuta a controllare e ridurre l'espansione urbana. In termini di densità urbana, ogni torre costituisce l'equivalente di un'area periferica di case unifamiliari e fabbricati di circa 50,000 mq.

Bosco Verticale a Milano

La scelta delle specie e la loro distribuzione in base all'orientamento e all'altezza delle facciate è il risultato di tre anni di studi condotti a fianco di un gruppo di botanici ed etologi. Le piante che vengono utilizzate sull'edificio sono state precoltivate in un vivaio in modo che si abituassero a condizioni simili a quelle che troveranno sui balconi.

Bosco Verticale a Milano

Il Bosco Verticale è un punto di riferimento della città in continua evoluzione, i cui colori cambiano a seconda della stagione e della diversa natura delle piante utilizzate. Questo offre alla popolazione milanese una visuale della città in continuo mutamento.

Bosco Verticale a Milano

 

[superiore]

Inchiesta ora

Non vediamo l'ora di sentirti!
Mettiti in contatto e ti ricontatteremo al più presto.